Quando la cultura è inclusiva

Handicap e pari opportunità nella vita culturale

Vorremmo attirare la vostra attenzione sul seguente evento in cui Demis Quadri racconta le sue esperienze nell’ambito del nostro progetto di ricerca „DisAbility on Stage“.

Quando: Sabato 16 marzo 2019 dalle 15:00
Dove: presso il Museo d’arte della Svizzera italiana Lugano e la sua sala refettorio

Il evento è promosso dalla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI) in collaborazione con la Divisione attività culturali della Città di Lugano, LAC Lugano Arte e Cultura e Marco Imperadore.

Si tratta di un evento dedicato all’esperienza culturale, politica e associativa nella costruzione di una cultura inclusiva. L’evento è strutturato in una tavola rotonda sul tema dell’accessibilità culturale. Prima della tavola rotonda è possibile partecipare ad una visita dell’esposizione in corso “Surrealismo Svizzera”, previa iscrizione su: www.supsi.ch/go/culturainclusiva.

La discussione promossa dalla tavola rotonda si concentra su due prospettive:

1. Accessibilità della cultura intesa come capacità della società e delle istituzioni di offrire un’esperienza culturale al pubblico portatore di handicap, attraverso una struttura in grado di accogliere e rispondere ai bisogni di tutti. In questa prospettiva si presenta il lavoro sull’accessibilità degli spazi, dei programmi culturali, dei servizi di mediazione e di comunicazione che permettono al patrimonio culturale di interfacciarsi con pubblico più vasto e vario;

2. Accessibilità della cultura intesa come opportunità del pubblico di partecipare al processo creativo , sperimentando la cultura come spazio d’espressione privilegiato in cui si sviluppano nuove forme di apprendimento. Si tratta dunque di presentare esperienze, attività, workshop e programmi di formazione che considerano il coinvolgimento del pubblico con disabilità un elemento chiave nel processo di costruzione e comprensione dell’opera.

Ulteriori informazioni possono essere trovate qui…

Share
Dieser Beitrag wurde unter Allgemein veröffentlicht. Setze ein Lesezeichen auf den Permalink.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.